Febbraio - Milano

In tour con Daniele Silvestri

Report: Beyerdynamic per il tour teatrale di Daniele Silvestri

Il sistema wireless Beyerdynamic TG1000 ha accompagnato sul palco il cantautore romano nelle 31 date del primo tour interamente teatrale della sua carriera. 
A seguito dell’uscita di “Acrobati”, il nuovo album di inediti da subito ai primi posti delle classificche di vendita FIMI, si concluderà il prossimo 14 maggio il primo tour interamente teatrale di Daniele Silvestri, organizzato da OTR Live di Francesco Barbaro. 

Una serie di appuntamenti live che ha toccato tutte le regioni italiane, dalla Val d’Aosta alla Sicilia. 31 date in totale in poco più di due mesi: il tour si è aperto il 28 febbraio a Foligno e si concluderà il 14 maggio a Palermo, per ripartire poco dopo con una fitta serie di appuntamenti outdoor per la stagione estiva.
Uno spettacolo intenso e articolato, in cui il cantautore romano non si risparmia e, accompagnato da una band di 7 elementi, regala al suo pubblico più di 3 ore di show. Pubblico che ha risposto entusiasticamente a questa formula di live teatrale, facendo registrare il tutto esaurito praticamente ovunque, comprese le 2 date al Teatro degli Arcimboldi a Milano, le 4 all’Auditorium Conciliazione di Roma e le 2 al Teatro delle Celebrazioni di Bologna. 
Un contesto intimo e scenografico allo stesso tempo, particolarmente delicato anche dal punto di vista tecnico, per il quale il FOH engineer incaricato Riccardo Parravicini ha selezionato sistemi Beyerdynamic sia per le voci che per parte della strumentazione. 
“Durante le prove del tour abbiamo sperimentato il sistema wireless Beyerdynamic TG1000 con capsula Beyerdynamic TG V70 W.” Racconta Parravicini. “Daniele ne è rimasto subito soddisfatto, così come me e Stefano Mariani, responsabile della regia di palco. Lo stile canoro di Daniele è particolare e per valorizzarlo a pieno la resa deve essere molto naturale.” Continua Parravicini: “La scelta si è rivelata essere quella giusta anche per altri aspetti, prima di tutto l’affidabilità dei sistemi. In quasi 30 date non abbiamo mai riscontrato un problema” 
Il fonico di palco Stefano Mariani conferma: “Ho testato per la prima volta il TG1000 in un contesto touring ed è stata un’ottima scoperta. La decisione di utilizzare sistemi radio per voci e monitoraggio avrebbe potuto complicarci la vita sul palco, invece il settaggio del TG1000 è veloce, semplice ed intuitivo.” Continua Mariani “Soprattutto, il fatto che questo sistema permetta di selezionare le frequenze in tutta la banda UHF riduce notevolmente il problema delle interferenze. Nei teatri di questo tour la situazione era abbastanza protetta, ma il full range può rappresentare un grosso vantaggio in situazioni più “affollate”, ad esempio sui palchi outdoor di grandi festival, dove trovare frequenze libere da interferenze è tutt’altro che immediato.”